Nel 2020 l’Europa si è illuminata in maniera più sostenibile

Nel 2020, per la prima volta in assoluto, i cittadini europei hanno consumato più elettricità generata da fonti rinnovabili che dai combustibili fossili. A dirlo è il rapporto annuale di Ember e Agora Energiewende, due think thank impegnati nella promozione della transizione green che monitorano il settore energetico europeo dal 2015. L’energia rinnovabile, che già nel primo semestre dell’anno aveva sorpassato i combustibili fossili nella produzione di elettricità, riconferma il suo primato con un punto percentuale in più: il 38% (nel 2019 era il 34%) contro il 37% proveniente da carbone, gas e olio combustibile.

A fare la differenza è stata la crescita dell’energia solare ed eolica, che nel 2020 hanno generato un quinto dell’energia elettrica europea, raddoppiando in 5 anni la loro presenza. Le percentuali più alte sono state registrate in Danimarca (61%), Irlanda (35%), Germania (33%) e Spagna (29%). Contestualmente, anche grazie alla pandemia (la domanda di elettricità è scesa del 4%), il consumo del carbone ha subito un calo del 20%, costituendo solamente il 13% dell’elettricità prodotta in Europa.

La generazione di gas non ha visto invece nessun rallentamento rilevante, diminuendo solo del 4%, a causa dei bassi prezzi e dell’aumento del costo della CO2 sul mercato ETS (Emission Trading Scheme). Così le centrali a gas hanno prodotto, nel complesso, il 20% dell’energia elettrica Ue.

L’Italia, purtroppo, non è tra i Paesi più virtuosi: in termini di produzione, le energie rinnovabili sono cresciute pochissimo rispetto al 2019 (1%) e ancora il 57% dell’elettricità italiana proviene da fonti fossili a causa della sua continua dipendenza dagli impianti termoelettrici a gas.

In ogni caso, dal 2015, segnala il rapporto, le emissioni elettriche dell’Europa hanno registrato un declino storico, diventando più pulite del 29%. I dati sono promettenti, ma per raggiungere il nuovo obiettivo europeo sulla CO2 (55% di riduzione delle emissioni entro il 2030) le energie rinnovabili dovranno accelerare parecchio nei prossimi anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...